Torna alla home page

ANCE Pavia News

30 Settembre 2019

Vigevano. Edificio Ex-Artedil. Il Presidente di Ance Pavia Ing. Arch. Alberto Righini conferma la vendita all'asta e aggiunge : " Ci impegneremo a contattare la nuova proprietà affinché venga rimossa quella gru che terrorizza i residenti"

Ance Pavia

********

VIGEVANO. Via Mulini: venduto anche l'ultimo pezzo del fallimento Artedil.

Nei giorni scorsi l’edificio, abbandonato dall’impresa edile fallita nel 2012 e diventato rifugio di clochard e spacciatori, ha trovato una nuova proprietà.

È stato comprato all'asta - conferma l’ Ing. Arch. Alberto Righini, Presidente di ANCE Pavia Collegio Costruttori Edili e Vicepresidente di Ance Lombardia - ora cercherò di contattare la nuova proprietà per vedere di smontare la gru che terrorizza i residenti. Purtroppo non è un'operazione semplice: è una gru molto grande, in mezzo ad un cortile che sta in pieno centro. Servirebbe un'altra gru per smontarla”.

Il Presidente Righini fu il primo a rilevare parte del fallimento Artedil, sempre in via Mulini, realizzando la Residenza Gildo.

Se quindi, una parte ha trovato una nuova identità, l'altra è rimasta ferma al 2008. E da quell'anno i residenti di via Mulini, non riescono a trovare pace, sia per le condizioni di scarsa igiene e sicurezza di un cantiere abbandonato, sia per quella gru considerata pericolosa.

Oggi i residenti sono davvero contenti che qualcuno abbia comprato quell’area e chiedono che venga presto riqualificata. La priorità è la rimozione in tempi brevi di quella gru da sopra la testa che, malgrado le rimostranze dei residenti presentate al sindaco e ai vigili urbani,  si trova lì da 11 anni e suscita paura nella zona, soprattutto nelle giornate con forte vento quando il braccio oscilla pericolosamente rischiando di creare gravi danni alle abitazioni limitrofe.